Dove dormire ad Amsterdam

I migliori quartieri dove dormire ad Amsterdam sono il Centro Medievale, la Cintura dei Grandi Canali, il Quartiere dei Musei, il Jordaan e il De Pijp.

Amsterdam offre una varietà pressochè infinita di possibilità per alloggiare che soddisfano ogni tipo di viaggiatore. Sia che siate in città per un weekend romantico, per un viaggio di lavoro o per una vacanza di divertimento sfrenato con gli amici, per dormire ad Amsterdam c’è solo l’imbarazzo della scelta.

La maggior parte dei visitatori di Amsterdam opta per soggiornare almeno due o tre notti in città: dopo tutto, c’è troppo da vedere per riuscire a visitarla in un solo giorno.

La richiesta di hotel ad Amsterdam è sempre elevata, sopratutto durante l’estate, le festività di Pasqua e di Natale e la festa del Re. Il consiglio quindi è quello di prenotare con largo anticipo rispetto alle date del viaggio, così da soddisfare le proprie esigenze e riuscire a spuntare le migliori tariffe proposte dagli albergatori.

 

Scegliere il quartiere dove alloggiare ad Amsterdam può essere difficile, ecco quindi elencate le migliori zone.

Dormire nel Centro storico

Se scegliete di dormire ad Amsterdam nel centro storico sarete certamente a pochi passi dalle principali attrazioni turistiche e dalle principali aree dello shopping e della vita notturna. Gli hotel abbondano e questa è sicuramente la zona dove alloggiano la maggior parte dei turisti.

Di contro le tariffe saranno ovviamente più alte rispetto ad alloggi più distanti, ma almeno non dovrete aggiungere i costi dei trasporti per raggiungere il centro di Amsterdam, che non sono di certo economici.

Hotel economici in centro

Gli hotel nel centro di Amsterdam offrono viste meravigliose sui canali o sui caratteristici edifici storici.

Tuttavia tenete presente che gli hotel più economici spesso non hanno l’ascensore, ma solo ripide scale. La maggior parte degli alloggi nel centro di Amsterdam infatti sono stati ricavati in tipici e antichi edifici olandesi, caratterizzati da spazi ristretti e sviluppati soprattutto in altezza, dotati quindi solo di scale e solo in pochi casi di ascensore.

Sono dettagli utili da sapere soprattutto se viaggerete con bambini o persone con ridotta mobilità, mentre nessun problema se visiterete Amsterdam con un gruppi di amici o se siete una giovane coppia.

Sappiate comunque che gli hotel più economici si trovano lungo la Nieuwezijds Voorburgwal, che è una delle vie più trafficate della città; per cui i costi contenuti potrebbero andare a discapito di notti interrotte dai rumori del traffico.

Dormire nel Jordaan e nel De Pijp

Soggiornare nei quartieri Jordaan e De Pijp, rispettivamente la zona ad ovest del centro e il quartiere latino a sud del centro, vi permetterà di allontanarvi un po’ dalla zona più turistica ed entrare a contatto con le persone del posto.

I quartieri sono popolati perlopiù da giovani artisti e studenti; durante il periodo estivo e primaverile vengono organizzati molti eventi a cui potrete partecipare mischiandovi con la gente locale per assaporare la vita della città. In questi quartieri si trovano tantissimi ristoranti e bar, e il centro dista solo pochi chilometri: nel giro di un quarto d’ora riuscirete a raggiungere a piedi le varie attrazioni, mentre è proprio nel Joordan che si trova la Casa di Anna Frank e il Museo dei Tulipani.

Nel quartiere Joordan gli alberghi sono collocati in maggioranza lungo le strade Marnixstraat e Rozengracht.

Dormire nel vecchio quartiere ebraico

Non molti turisti scelgono di soggiornare nel Plantage, in quanto è una zona residenziale, dove bar e ristoranti sono ben pochi. E’ vero però che chi è alla ricerca di un posto pacifico e lontano dai rumori di strada, questo è il posto ideale per passare delle notti di sonno tranquillo.

Qui non sarete lontani da Waterlooplein con il famoso mercato delle pulci. Nella zona vi sono anche il Museo dei Tropici, lo zoo e il Museo Hermitage. Non lontano è possibile raggiungere le aree verdi di Oosterpark e Flevopark.

Dormire nei Dockland ad Est o ad Amsterdam Noord

Questi distretti, di recente sviluppo e rivalutazione, offrono ottime opzioni di alloggio, che non hanno niente da invidiare rispetto ad alberghi più noti. Anche se lo scenario più industriale e le vaste distese di campi potrebbero farvi sentire un po’ lontani dai vicoli e dai canali del centro storico, le soluzioni proposte riusciranno sicuramente a farvi prendere in considerazione questi quartieri.

La lontananza dal centro è perfettamente colmata dall’efficienza dei mezzi di trasporto; ottimi collegamenti di tram collegano i dockland con il centro e i traghetti che collegano Amsterdam Noord con la Stazione Centrale sono frequenti; i tragitti sono piacevoli e di breve durata.

Dormire nel Quartiere dei Musei

Il quartiere dei musei è un’ottima scelta per chi ama stare a contatto con una scena culturale vibrante: di giorno non ci sarà bisogno dei mezzi pubblici per andare a visitare il Rijkmuseum, il Van Gogh Museum o lo Sloterdijk, mentre allo stesso tempo la zona è vivace anche alle ore serali.

La notte la tranquillità è assicurata, visto che comunque il quartiere dei musei non è certo il cuore pulsante della vita notturna, ma chi ama tirar tardi potrà usufruire degli ottimi mezzi pubblici e delle numerose fermate di tram e autobus in zona, per raggiungere le zone della movida di Amsterdam in pochi minuti.

Dormire nel Quartiere a luci rosse

Dormire nel quartiere a luci rosse potrebbe apparire trasgressivo e insolito, ma non è così: la zona del De Wallen è praticamente in pieno centro città, e di giorno l’atmosfera dei canali e delle case galleggianti è davvero unica.

La sera il quartiere si anima di vita all’inverosimile: a parte le case chiuse, vi sono un’infinità di locali, bar, ristoranti e coffeeshop. Dormire nel quartiere a luci rosse è quindi la scelta ideale per chi ama la vita notturna senza compromessi, mentre chi cerca tranquillità e riposo farebbe bene a dirigersi altrove.

Che tipo di struttura scegliere?

Per lo più i turisti scelgono di soggiornare in hotel. Ce ne sono per tutti i gusti, in base a stile e qualità: si trovano infatti sia hotel budget che boutique raffinate e hotel di lusso.

I giovani per risparmiare, scelgono spesso di dormire in uno dei tanti ostelli presenti in città, visto anche che i prezzi per gli alberghi ad Amsterdam possono essere un po’ più alti rispetto alla media europea. Se invece si ha voglia di dare un tocco di originalità al proprio soggiorno, si può scegliere di soggiornare in case galleggianti o in mini  appartamenti.

Verifica disponibilità e tariffe

Utilizza il form seguente per verificare in tempo reale la disponibilità e i prezzi delle camere.

Per approfondire