Da non perdere a Amsterdam

Ecco una carrellata di cose da fare e attività da non perdere ad Amsterdam durante una prima visita della capitale olandese, tra musei e trasgressione.

Le attrazioni ad Amsterdam sono tantissime, vediamo insieme cosa non dobbiamo perderci nella nostra visita alla capitale olandese.

Museo di Van Gogh

Il Museo di Van Gogh è un museo statale, al cui interno si può ammirare la più grande collezione di opere d’arte del pittore olandese Vincent Van Gogh. Il museo è formato da 2 strutture connesse tra loro, la parte principale aperta dal 1973 è stata progettata dall’architetto olandese Gerrit Rietveld, mentre la struttura più recente, terminata nel 1999, è stata progettata dall’architetto giapponese Kisho Kurokawa.

All’interno del museo si possono osservare diverse opere che raccontano la vita del pittore, si percorrono le varie fasi di vita dalla sua infanzia fino ad arrivare alla sua morte, attraverso i vari stati emotivi. Le opere da ammirare sono tantissime, circa 200 dipinti e circa 550 disegni e acquarelli. Le opere di maggior successo, sono I mangiatori di patate (1885), Natura morta con Bibbia (1885), Giapponeseria: Oiran (1887) e La camera di Vincent ad Arles (1888).

All’interno troviamo anche oggetti personali e lettere scritte al fratello Theo, e si può anche ammirare una collezione privata dedicata a lui.

shopping_cartAcquista il biglietto Approfondisci

Casa di Anna Frank

Sicuramente da visitare un museo che oggi racconta la storia di un dolore mai dimenticato. Durante l’occupazione nazista nei Paesi Bassi fu la casa di Anna Frank, dove lei e la sua famiglia rimasero nascosti per due lunghissimi anni. La casa è un alloggio segreto, nascosto da una libreria semovibile. L’edificio venne scoperto il 4 Agosto del 1944, e tutti gli abitanti vennero deportati nei campi di concentramento: l’unico sopravvissuto fu Otto Frank, il padre di Anne.

Il museo venne aperto il 3 Maggio del 1960, si trova lungo il canale Prinsengracht ai numeri 263-265-267 e mostra stanze vuote con un’atmosfera invariata, dove sono esposti il diario originale di Anna con relative citazioni, fotografie, documenti risalenti a quel periodo, oggetti personali e filmati storici.

Approfondisci

Coffeeshop

I coffeeshop sono locali dove la cannabis viene legalmente venduta e consumata: nei Paesi Bassi le droghe leggere non sono legali, ma sono accettate e tollerate se consumate in modo discreto all’interno di questi locali, i quali offrono stili diversi e particolari che vanno dall’etnico allo psichedelico. Non vendono alcolici, generalmente solo bevande analcoliche e snack, ma ogni coffeeshop ha un suo menù personalizzato in cui è possibile scegliere diversi tipi di hashish o marijuana più o meno forti; possono essere acquistate anche cartine, pipe e filtri.

Per accedere nei coffeeshop di Amsterdam bisogna essere maggiorenni rispettandone le regole.

shopping_cartTour guidati tra i coffeeshop Approfondisci

Giro in battello sui canali

Una delle attrazione più amate dai turisti e sicuramente da non perdere ad Amsterdam è il giro in battello sui canali ammirando la capitale olandese da una prospettiva diversa, godendo di una vista suggestiva e di una panoramica mozzafiato che permette di scoprire i luoghi e i monumenti più importanti della città. Sono presenti diversi punti di imbarco e tour in diverse lingue.

shopping_cartTour in battello

Esperienze culinarie e ristoranti

La cucina olandese non certo è famosa per la sua varietà e raffinatezza, ma di sicuro si trovano delle vere e proprie delizie da poter assaporare: sicuramente ben noti sono i formaggi, prodotti con latte di mucca, più o meno aromatizzati e stagionati, come l’Edam e il Leyden, reperibili nei diversi mercatini e negozi.

L’aringa cruda è senz’altro da provare: viene servita accompagnata da cipolle oppure in un gustoso panino, venduta in bancarelle e negozi che somigliano a fast food.

Infine le omelette olandesi, chiamate pannenkoeken, sono sottilissime e vengono servite in diversi modi: possono essere sia dolci che salate, ed è possibile degustarle sia per strada che nei numerosi locali apprezzati dai turisti come il Pancake Bakery, situato lungo il Prinsegracht vicino alla casa di Anna Frank.

shopping_cartTour culinari e gastronomici

Passeggiata nel quartiere a luci rosse

La curiosità è sempre la migliore amica dell’essere umano, perciò assecondiamola e facciamo una passeggiata nel quartiere a luci rosse di Amsterdam, noto anche col suo nome inglese Red Light District.

La zona offre sexy shop, night club, spettacoli di spogliarello, bordelli, un museo del profilattico, un museo del sesso e naturalmente diverse prostitute in vetrina. Inoltre vi sono bar, ristoranti e case pendenti sui caratteristici canali del centro. Attenzione a non dimenticare che ci sono regole rigide da rispettare.

Per approfondire

Cosa vedere a Amsterdam

Cosa vedere a Amsterdam

Non si può visitare Amsterdam senza fare una crociera in battello lungo i suoi canali o visitare il Museo Van Gogh, il Rijksmuseum e il Museo di Anna Frank.
Cosa fare ad Amsterdam

Cosa fare ad Amsterdam

Amsterdam è un museo a cielo aperto e vanta alcuni dei migliori musei al mondo, pittoreschi canali, affascinanti ponti, fiabesche abitazioni e i Bruin Cafè.

Per organizzare la propria vacanza

Voli per Amsterdam

Voli per Amsterdam

Per raggiungere la capitale dei Paesi Bassi potete volare all'aeroporto di Amsterdam Schiphol, all'aeroporto di Rotterdam o all'aeroporto di Eindhoven.L'aeroporto...
Dove dormire ad Amsterdam

Dove dormire ad Amsterdam

I migliori quartieri dove dormire ad Amsterdam sono il Centro Medievale, la Cintura dei Grandi Canali, il Quartiere dei Musei, il Jordaan e il De Pijp.
Amsterdam in 3 giorni

Amsterdam in 3 giorni

E' possibile visitare Amsterdam in 3 giorni senza rinunciare a scoprire le sue principali attrazioni. In 72 ore riuscirete a vedere il meglio della città.
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.8 su 9 voti
Condividi