Begijnhof, il cortile delle beghine

Il cortile delle Beghine è un'oasi di tranquillità nel centro di Amsterdam. Il Begijnhof è composto da 164 abitazioni realizzate a partire dal XIV secolo.

Il Begijnhof di Amsterdam è un antico beghinaggio, costituito da un cortile chiuso risalente agli inizi del 14° secolo, anche se non vi è una data precisa della sua fondazione. Si trova vicino alla vivace Kalverstraat, nel centro di Amsterdam, e saprà catapultarvi indietro nel tempo.

Dietro una porta alquanto anonima di Spuistraat si nasconde un pittoresco e incantevole cortile interno impreziosito da curati giardini e da una chiesa centrale su cui si affacciano pittoresche case da fiaba tipiche dell’architettura olandese.

In tempi medioevali il cortile era completamente circondato dai canali, con un unico ingresso, a cui si accedeva attraverso un ponte. Ancora oggi il portone di accesso, il Begijnesloot è visibile grazie alla restaurazione del 1907. La porta in pietra riporta sul timpano la figura di Sant’Orsola, patrona delle beghine di Amsterdam.

L’entrata sulla Spuistraat, risalente ad epoche successive, è stata completamente sostituita nel 19° secolo.

Chi erano le beghine

Intorno al Begijnhof vi erano delle abitazioni dove vivevano le beghine, ossia donne che non appartenevano ad un ordine ecclesiastico, ma avevano deciso di dedicare la loro vita all’assistenza dei bisognosi.

Le beghine rinunciavano ad una vita privata, facendo voto di castità e unendosi in questa specie di comunità, ma potevano comunque rinunciare al beghinaggio in qualsiasi momento. L’aria che tutt’oggi si respira aggirandosi per il cortile è quella di un’atmosfera pacifica, lontana dal caos della città.

Il Begijnhof e la chiesa cattolica

Durante il periodo della Riforma Protestante, quando Amsterdam cadde sotto il dominio calvinista, il Begijnhof rappresentò l’unica istituzione cattolica romana presente in città. Questo suo mantenimento fu possibile grazie al fatto che le case delle beghine erano di loro proprietà.

All’interno del Beghinaggio fu costruita in gran segreto una chiesa cattolica, la Chiesa dei Santi Giovanni e Ursula, patroni del Begijnhof, che non poteva però essere visitata da persone esterne, in cui le beghine pregavano in clandestinità in seguito alla confisca da parte dei calvinisti dei loro edificii di culto.

I giorni d’oggi

Oggi delle originali abitazioni delle beghine rimane soltanto qualche testimonianza come la Het Houten Huis, che tra l’altro è la più antica casa di Amsterdam, una casa di legno datata intorno al 1420.

Tuttavia il Begijnhof è ancora abitato da donne sole, di cui il visitatore deve rispettare la privacy e la tranquillità. Il centro del cortile è dominato dalla Engelse Kerk, una chiesa risalente al 15° secolo, che oggi altro non è che il centro della Chiesa Riformata Inglese.

Da quando l’ultima beghina è deceduta nel 1971, questo ordine ad Amsterdam è andato perduto. Fu soltanto qualche anno dopo che, per favorire il mantenimento del posto di così grande rilevanza storica, il governo approvò un piano di ristrutturazione, che ha visto però in parte sparire quella che era la struttura originaria della corte.

Informazioni utili

Si può accedere liberamente al Begijnhof di Amsterdam, che è aperto tutti i giorni dalle 8.00 alle 17.00. Il cortile si trova in pieno centro, all’interno del Singel, non lontano da Piazza Dam e dalle altre attrazioni più importanti, nella zona occidentale della capitale olandese.

Informazioni utili

Indirizzo

1012 RM Amsterdam, Paesi Bassi

Contatti

TEL: +31 20 622 1918
Sito ufficiale

Orari

    Aperto tutti i giorni dalle 09:00 alle 17:00

Trasporti

Fermate Metro

  • Rokin (138 mt)

Fermate Bus

  • Amsterdam, Dam (387 mt)

Dove si trova

Vedi gli Hotel in questa zona
Alloggi Begijnhof, il cortile delle beghine
Cerchi un alloggio in zona Begijnhof, il cortile delle beghine?
Clicca qui per vedere tutte le strutture disponibili nei dintorni di Begijnhof, il cortile delle beghine
Mostrami i prezzi

Come risparmiare su trasporti e biglietti d'ingresso

Pensate appositamente per chi vuole visitare Amsterdam, le City Card permettono di risparmiare sui mezzi pubblici e sugli ingressi delle principali attrazioni turistiche.

Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 3.2 su 16 voti

Attrazioni nei dintorni

Condividi