Coffeeshop

Le droghe leggere sono tollerate in Olanda e ad ogni angolo di Amsterdam incontrerete i Coffeeshop, dove i locali e i turisti consumano la cannabis.

Coffeeshop

Nei Paesi Bassi, i coffeeshop sono locali in cui la vendita di cannabis, per il consumo personale da parte della clientela, è tollerato dalle autorità locali. L’idea della concessione di licenze di vendita di cannabis è stata introdotta nel 1970 con lo scopo esplicito di contenere l’utilizzo delle droghe pesanti, distinguendole nettamente da quelle leggere, che venivano nel frattempo legalizzate.

La politica sulle droghe è molto rigida nei Paesi Bassi, per cui la vendita è consentita solo ai maggiorenni e le attività rischiano la chiusura nell’ipotesi in cui le autorità scoprano vendita di alcol e altre droghe all’interno di esse.

La regolamentazione

I coffeeshop di Amsterdam sono diffusi in tutta la città; lo erano illegalmente ancora prima della legge del 1970 ma oggi il Comune di Amsterdam, in base all’accordo con il sindacato Bond van Cannabis Detaillisten (BCD), permette ai coffeeshop di essere aperti, con licenze non trasferibili; i coffeeshop autorizzati devono esporre un adesivo verde e bianco all’ingresso come riconoscimento.

L’entrata nei coffeeshop è consentita a chi abbia già compiuto i 18 anni, in possesso di un documento di riconoscimento. I coffeeshop non sono autorizzati a fare pubblicità, ma non sarà difficile distinguerli una volta che si passeggia per le vie della città.

Ognuno dei 220 Coffeeshop di Amsterdam può vendere fino ad un massimo di 5 grammi di marijuana a persona al giorno. Oltre alla cannabis i coffeeshop vendono torte alla marijuana, le spacecake, piccole porzioni il cui effetto si produce dopo circa un’ora, cartine, filtri e pipe.

I diversi coffeeshop

Gli ambienti nei coffeeshop possono variare. Vi sono dei locali più curati e altri più spartani; si passa da stanze dove vi sono murales e bandiere africane che decorano i muri, a piccoli negozietti dove vi sono pochissimi posti a sedere, ad altri locali più curati dove è possibile fumare, rilassandosi su un comodo divano e bere un succo rinfrescante.

Alcuni coffeeshop hanno un vero e proprio menu da consultare con le diverse qualità di marijuana, altri invece scelgono di tenere un menu sotto al banco, come gesto di una discrezionalità ancora tecnicamente necessaria. Il personale dei locali sarà comunque sempre disponibile ad aiutare qualora si avessero dubbi sulla scelta dei prodotti. Al loro interno è possibile comprare, oltre a prodotti a base di cannabis, anche normali bevande analcoliche e cibo.

I coffeeshop più famosi di Amsterdam

Numerosi Coffeeshop si trovano lungo Haarlemmerstraat e Warmoestraat. Ecco comunque alcuni tra i coffeeshop più frequentati in città:

  • Barney’s Coffeeshop: pluripremiato dalla Coppa High Times, offre un ambiente piacevole e amichevole. Qui vengono offerte colazioni, pranzi e cene. È un coffeeshop frequentato sia da turisti che da gente del posto.
  • Il Green House e il Dampkring: sono ottimi coffeeshop, resi celebri dagli illustri ospiti che li hanno frequentati in passato; sono ambienti piccoli e confortevoli, adatti a tutti.
  • Bulldog: è una catena diffusa in tutta la città, ed è forse il coffeeshop più famoso a livello mondiale. La qualità dei prodotti non regge però il confronto con la sua popolarità.

Interessanti poi anche il Baba, l’Abraxas, il Grey Area lungo Oude Leliestraat e il Siberie: sono coffeeshop storici, curati e molto aperti con i turisti, che offrano ambienti rilassanti e meno affollati. Tra i Coffeeshop più famosi di Amsterdam vi sono anche l’Amnesia lungo Herengracht, il Dutch Flowers lungo il Singel, e l’Homegrown Fantasy lungo Nieuwezijds Voorburgwal.

I Coffeeshop più frequentati dagli olandesi sono invece l’Het Ballonnetje lungo Roetersstraat e il Katsu lungo Eerste van der Helststraat.

Biglietti & Tour
da 16 €
Mostra dettagli
Avventurati in tour a piedi nel mondo della cannabis ad Amsterdam: scoprine la storia e il processo di legalizzazione e visita i coffee shop che vendono marijuana di altissima qualità a prezzi convenienti, scoprendo anche cultura e storia.
Valutazione turisti
Categoria Tour a piedi
Località Amsterdam

Curiosità

Ad Amsterdam si trova un museo completamente dedicato alla marijuana, alla sua storia, ai modi di coltivazione e produzione, alla canapa e all’hashish. L’Hash, Marihuana & Hemp Museum si trova a Oudezijds Achterburgwal 148 e conta una collezione di oltre 6 mila oggetti.

High Times Cannabis Cup

Amsterdam ospita nel mese di novembre anche la High Times Cannabis Cup, un evento celebrativo dell’uso della marijuana. La manifestazione è un evento itinerante, e viene organizzato nei paesi in cui è legalizzato l’uso della cannabis.

Durante la settimana vengono proposti spettacoli, esposizioni e seminari inerenti la coltivazione, la distribuzione e l’utilizzo medico e ricreativo di tale pianta.

Smart Shop

Ad Amsterdam incontrerete diversi Smart Shop, ovvero negozi dove vengono vendute sostanze stimolanti come Ephedra e Guarana, afrodisiaci come Muira Puama e Gingko Biloba, vitamine, kit di coltivazione, vaporizzatori e i cosiddetti magic mushroom.

Da sapere

  • Fumare fa male alla salute e crea dipendenza.
  • Non consumare droghe leggere combinate con bevande alcoliche.
  • Non usare droghe leggere se si stanno assumendo medicinali.
  • Non comprate alcun tipo di droga per strada.
  • In alcuni Coffeeshop è vietato l’uso del cellulare.
  • Portare droghe leggere fuori dell’Olanda è illegale e di rilevanza penale.

The Bulldog, il Coffeeshop più famoso

The Bulldog, il Coffeeshop più famoso

Il mastino con il collare borchiato è il simbolo del The Bulldog, la catena di Coffeshop più famosa di Amsterdam. I locali sono 5 ma il migliore è il 90.
Continua a leggere
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 5 su 1 voti