Casa di Anna Frank

Casa di Anna Frank

La Casa di Anna Frank è molto più di un museo. L’alloggio segreto è conservato nel suo stato autentico e trasmette perfettamente l’atmosfera di quei giorni.

La casa di Anna Frank, in olandese Anne Frank Huis, è un toccante museo che catapulta il visitatore nella disperazione degli anni della Seconda Guerra Mondiale. E’ il luogo in cui la giovane Anna, bambina ebrea nata a Francoforte sul Meno e diventata famosa per il suo diario, visse per oltre 2 anni in clandestinità insieme alla sua famiglia e ad altre 4 persone per sfuggire ai nazisti.

La casa venne adibita a museo nel 1960, ed è situata lungo il Prinsengracht, nel quartiere semicentrale di Jordaan. Anna Frank insieme alla sua famiglia, ai Van Pels e a Fritz Pfeffer, rimasero nascosti qui durante il periodo dell’occupazione nazista dei Paesi Bassi, in questo alloggio segreto reso tale grazie ad una libreria girevole appositamente creata, parte dell’edificio che Otto Frank, il padre di Anne, non utilizzava per la sua attività imprenditoriale.

I dipendenti di Otto nel frattempo rifornivano di nascosto i clandestini con cibo, materiale didattico e utensili di ogni genere, consentendo loro di sopravvivere.

L’alloggio segreto viene scoperto due anni dopo, il 4 Agosto del 1944, dai tedeschi avvisati molto probabilmente da un traditore sconosciuto. Tutti gli occupanti della casa vennero deportati in differenti campi di concentramento e nessuno sopravvisse, eccezion fatta per Otto Frank, il padre di Anna.

Visita alla casa di Anna Frank

La casa-museo di Anna Frank venne aperta il 3 maggio del 1960, chiusa per un breve periodo nel 1970 per ristrutturazione e chiusa nuovamente nel 1995, stavolta per una ristrutturazione completa. I lavori durarono circa 4 anni, e nel settembre del 1999 l’inaugurazione venne omaggiata con la presenza della Regina Beatrice dei Paesi Bassi.

L’atmosfera all’interno del museo è rimasta inalterata, si avverte un dolore silenzioso mai dimenticato, le stanze sono vuote e in esposizione ci sono il diario di Anna Frank e diverse citazioni delle sue frasi più belle, oltre naturalmente ad alcuni documenti risalenti all’epoca, filmati storici, fotografie e oggetti personali.

Finita la visita alla casa è possibile trascorrere del tempo all’interno di un’area multimediale dotata di display interattivi che permettono di rivivere gli avvenimenti e il tipo di vita vissuta in quell’epoca. Nella stessa area vengono spesso allestite mostre temporanee a tema.

Informazioni per la visita

Il percorso nella casa richiede circa un’ora e l’entrata al museo è consentita fino a mezz’ora prima della chiusura. La casa di Anna Frank è tra i musei più visitati di Amsterdam: per evitare lunghe file è consigliato prenotare i biglietti on line. Per accedere al museo dovrete suonare ad un campanello poco oltre l’ingresso principale.

Orari di apertura

  • Dal 1 aprile al 31 ottobre: dalle 9:00 alle 22:00
  • Dal 1 novembre al 31 marzo: dalle 9:00 alle 19:00, il sabato fino alle ore 21:00

Vi sono alcune eccezioni a questi orari, solitamente in concomitanza di feste nazionali o eventi in città. E’ consigliabile consultare il sito ufficiale annefrank.org per pianificare al meglio la visita.

Come arrivare

In prossimità della Casa di Anna Frank si trova la fermata Westermarkt raggiunta dalle linee 13, 14 e 17 del tram e dagli autobus urbani 170, 172 e 174. Il museo è anche raggiungibile dalla stazione centrale in poco più di 20 minuti a piedi.

Dove dormire vicino Casa di Anna Frank

Cerchi un Hotel vicino Casa di Anna Frank? Clicca qui per vedere tutti gli alloggi disponibili nei dintorni di Casa di Anna Frank
Ti è stato utile questo articolo?

Il tuo parere per noi è importante, facci sapere che ne pensi usando le stelle

Valutazione media 4.8 su 5 voti